domenica 21 aprile 2013

Madeinusa


Manayaycuna è un villaggio sperduto nelle montagne peruviane con una curiosa tradizione religiosa: dal pomeriggio del venerdì di Pasqua che segna la morte di Gesù fino alla domenica della resurrezione tutti gli abitanti del villaggio, di solito estremamente osservanti, sono autorizzati a fare tutto ciò che desiderano senza provare rimorso per i peccati commessi, tanto il Signore è morto e non può vedere. Come tutti, la giovane Madeinusa, che vive con la sorella e il padre dopo che la madre se n'è andata, non ha mai contestato la tradizione, ma l'arrivo in paese di Salvador, da Lima, cambia la vita della ragazza.

 
 
Recensione di Fabiojappo
 
"Madeinusa" è il primo lungometraggio della regista peruviana Claudia Llosa, nipote dello scrittore Mario Vargas Llosa premio Nobel. Un film che mostra la follia del fanatismo religioso organizzato capace di portare a giustificare comportamenti assurdi e disumani. Lo spettatore rimane sbigottito come il personaggio di Salvador, lo straniero (in senso lato, arriva nel villaggio dalla capitale Lima), che si trova ad assistere alla festa del "tempo santo", quei giorni dove tutto è possibile perché Dio non può vedere, è morto. Un film interessante, scorrevole, con buone scelte narrative (per esempio non si perde in inutili ricordi-flashback sulla madre che è scappata...) che merita ampiamente la visione.
 


 
(versione Mess)
  
 
 
 
 

3 commenti:

CINETIK ha detto...

Ho un problema: non riesco a trovare il file video giusto e compatibile con i vostri sub? Qualche consiglio?

Grazie.

D/F ha detto...

Ciao, versione Mess si pesca... Eventualmente scrivici su facebook che ti indirizziamo meglio :)

CINETIK ha detto...

Ho risolto fortunatamente. Grazie.

Posta un commento

 
Design by Free Wordpress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Templates